I 10 scioglilingua più difficili in italiano | ELLCI

Imparare l’italiano divertendosi con gli scioglilingua

ELLCI_scioglilingua

Imparare l’italiano divertendosi con gli scioglilingua


Come parlare italiano come un vero madrelingua? La musicalità della lingua italiana è il primo carattere distintivo della bella lingua, ma come evidenzia Peter (nel video qui sopra), la gestualità e l’improvvisazione non bastano per parlare fluentemente italiano. 

Uno degli esercizi più divertenti, è quello di allenarsi con gli scioglilingua. 

Gli scioglilingua sono dei giochi di parole: si tratta di una breve frase, o insieme di parole, studiata appositamente per essere difficile da pronunciare. Gli scioglilingua in italiano possono avere la ripetizione di uno stesso suono o di un limitato insieme di suoni, generando una sorta di cantilena difficile da pronunciare velocemente. 

Queste frasi sono costituite da strategie linguistiche che ne limitano la fluidità, come:

  • gruppi di suoni difficili da articolare (“glio” and “glia”, “r”, “sci”)
  • onomatopee: parole che riproducono un rumore, un suono o un verso;
  • allitterazioni: ripetizione di un suono o una serie di suoni;
  • paronomasia: accostamento di due parole con suono simile ma di significato diverso;

Gli scioglilingua difficili in italiano hanno un carattere fantastico o umoristico, che riguarda temi e protagonisti strani, grotteschi e surreali al fine di divertire con l’assurdo, senza intenzioni critiche.

Si tratta perlopiù di nonsense privi di significato nella vita reale. Questi si dividono in nonsense moderati o radicali. Per nonsense moderato si intendono frasi con sintassi e lessico regolari, ma semantica anomala. I nonsense radicali presentano anomalie anche dal punto di vista sintattico.

Gli scioglilingua hanno origini antichissime. Il primo scioglilingua documentato è del poeta latino Quinto Ennio, nel primo libro degli Annales:

Tito Tazio, tiranno, tu stesso ti attirasti atrocità tanto tremende

In latino suona ancora più difficile da pronunciare, certo il nome di Tito Tazio era un buon punto di partenza: O Tite tute Tati tibi tanta tyranne tulisti

Gli scioglilingua hanno sicuramente un effetto divertente, soprattutto quando li si incontra per la prima volta e li possiamo usare per sfidarci tra amici. La difficoltà maggiore è infatti la ripetizione veloce.

Con l’aumentare della velocità dell’esecuzione, si è indotti a commettere errori e lapsus (per anticipazione, sostituzione, omissione, aggiunta) fino a non riuscire a completare la frase.

Esistono poi gli scioglilingua, derivanti dalla tradizioni francese della contrepèterie, in cui la ripetizione veloce induce a pronunciare una parola tabù. Anche se nella lingua italiana non sono così frequenti come in quella francese o inglese, che si prestano meglio a questo tipo di giochi di parole. La più famosa contrepèterie italiana è:

Dietro quel palazzo c’è un povero cane pazzo; date un pezzo di pane a quel povero pazzo cane

Il nome “scioglilingua” però rivela un altro uso: sciogli (da sciogliere) lingua implica proprio l’allenamento e il rilassamento dei muscoli della bocca che usiamo per articolare i suoni. Secondo logopedisti e maestri di dizione, gli scioglilingua aiutano a migliorare la dizione esercitando i muscoli e le articolazioni della bocca.

 Come sfruttare gli scioglilingua per apprendere la lingua italiana

 

Procedi per gradi: inizia dividendo lo scioglilingua in segmenti gestibili. Lavora su ogni segmento lentamente in modo da poter gestire la pronuncia delle parole.

Quando ti senti a tuo agio con ogni segmento che compone lo scioglilingua, lavora sulla frase completa. Ripeti più volte e quando diventa più facile per te dirlo, acceleralo un po ‘alla volta. 

Per aiutarti, usa un registratore vocale per risentirti e lavora per ridurre i tempi di emissione. Alla fine, sarai in grado di stupire anche gli italiani più veloci!

Scopri i nostri corsi di italiano online per metterti alla prova con le lezioni individuali o scoprire altre attività da fare in gruppo con studenti da tutto il mondo e insegnanti madrelingua qualificati con esperienza pluriennale. 

E ora…

Mettiti alla prova con questi 10 difficili scioglilingua!

 

Abbiamo scelto 10 dei migliori scioglilingua in italiano per la varietà e l’utilità dei suoni che presentano.

Trentatré trentini entrarono in Trento, tutti e trentatré trotterellando.

Questo è uno dei più famosi in assoluto. Ti aiuterà ad allenare il suono della T e ad arrotolare la lingua per una R perfetta.

Quel pazzo ha rubato un pizzo prezioso con un pezzo di pizza in un pozzo.

Questo scioglilingua è perfetto per esercitare il suono della Z e le doppie.

Sul tagliere gli agli taglia non tagliare la tovaglia la tovaglia non è aglio se la tagli fai uno sbaglio.

Questo scioglilingua sdogana uno degli ostacoli maggiori: la pronuncia della GLI. Questa pronuncia appare otto volte e ci permette di vedere come si adatta alle altre vocali – “Glie,” “glio” e “glia”.

Ti che te tàchet i tac, tàchem i tac a mi – Mi tacàt i tac a ti, che te tac i tac? Tàchete ti i to tac, ti che te tàchet i tac
[dialetto regionale]

Tu che ti attacchi i tacchi, attaccami i tacchi a me – Io attaccarti i tacchi a te, che ti attacchi i tacchi? Attàccatteli tu, i tuoi tacchi, tu che ti attacchi i tacchi
[italiano standard]

Famosissimo in Lombardia ed Emilia, il gioco ruota su sei suoni (fonemi). Ti permette di esercitarti sulle doppie e sulla CH.

Apelle figlio di Apollo fece una palla di pelle di pollo.
Tutti i pesci vennero a galla, per vedere la palla di pelle di pollo
fatta da Apelle, figlio di Apollo.

Un gioco di parole mitologico, ma che presenta tutte le caratteristiche del nonsense. Ripetilo più volte per padroneggiare il suono della P e della doppia L.

Sopra la panca la capra campa, sotto la panca la capra crepa.

Non lasciar morire la capra e ripeti sempre più velocemente questo scioglilingua per esercitarti con il suono PR.

Francesco dal frascame frasche toglie per mescolarle con le fresche foglie.

Con questo gioco di parole, eserciterai la FR, la GL  e la SC.

Sette scettici sceicchi sciocchi con la sciatica a Shanghai

La pronuncia della S seguita da un’’altra consonante è talvolta difficile da imparare. Questo scioglilingua ti aiuterà a compiere due movimenti articolatori complessi (s+t, s+c.) e la pronuncia del gruppo CH e CCHI come C dura, ovvero il suono [k].

Sotto le frasche del capanno, quattro gatti grossi stanno; sotto quattro grossi sassi, quattro gatti grossi e grassi.

Questo scioglilingua ti aiuterà a esercitarti con le doppie consonanti come NN, TT, SS. La predominanza delle parole con doppie consonanti, ti aiuta a lavorare sulla tua enfasi.

C’è il questore in questura a quest’ora? No il questore in questura a quest’ora non c’è se ci fosse il questore in questura a quest’ora le avrebbe già fatto la questura.

Una frase abbastanza lunga, ma utile per familiarizzare con il suono dato dalla combinazione QU. Da non confondere con la combinazione CU viene sempre seguita da una consonante (es. cuscino, curva, curiosità ecc.).

La QU invece è sempre seguita da una vocale, (es. questura, aquila, colloquio, ecc.) .

Continua ad esercitarti, scopri i nostri corsi di italiano online