All Archivi - ELLCI

All

Complimenti, hai scelto Milano per il tuo soggiorno linguistico in una città italiana, non potevi fare una scelta migliore!
Milano è la capitale del Made in Italy, della moda e del design, è ricca di storia ma guarda al futuro, non mancano mai gli eventi internazionali e sa soddisfare ogni palato.

Ma Milano si trova anche una posizione privilegiata per visitare le principali città italiane e straniere, grazie alla collocazione geografica centrale e ben servita da tutti i mezzi di trasporto.
Ecco perché non ti sarà difficile organizzare gite di un giorno da Milano, approfittando dei fine settimana o anche dei pomeriggi liberi dalle lezioni.

Qui di seguito i consigli di ELLCI per organizzare le tue gite da Milano. Non si tratta di una lista esaustiva, (sapevi che la Lombardia è la regione italiana con più siti UNESCO??!) ma di certo è un ottimo punto di partenza per cominciare a pianificare le tue gite da Milano!

Le mete più curiose per le gite di un giorno da Milano

1. Le mura veneziane a Bergamo.

Venezia in Lombardia? Ebbene sì, la dominazione veneziana arrivò fino alla colline orobiche e dal XVI secolo le imponenti mura cingono Città Alta, la parte medievale della città.
Bergamo ha una meravigliosa combinazione tra architettura storica come la Cappella Colleoni, e modernità. La città infatti si compone di una parte alta, medievale, e una bassa.
A solo un’ora di distanza da Milano, Bergamo si può visitare in un pomeriggio, se si ha poco tempo, ma sappiamo che tornerete per dedicarle l’intero fine settimana.

2. Le luci del lago di Como.

La città di Como è ideale per trascorrere una giornata al lago senza rinunciare alle attività culturali. è nota per il Duomo in stile gotico, la funicolare panoramica e il percorso pedonale lungo il lago. Como ha uno stretto legame con Alessandro Volta, l’inventore della pila elettrica a cui ha dedicato il Tempio Voltiano.
Verso nord si trovano i giardini affacciati sul lago di Villa Olmo e altre ville eleganti, punto d’incontro tra bellezze naturali e capolavori d’arte.

3. Le Grotte di Catullo a Sirmione.

A sole due ore di distanza da Milano si trova il Lago di Garda, il maggiore lago italiano, cerniera fra tre regioni, Lombardia, Veneto Trentino-Alto Adige. ELLCI consiglia di visitare le Grotte di Catullo, sulla costa meridionale di Garda, nello splendido borgo di Sirmione, dove si trovano i suggestivi resti della nota Villa Romana appartenuta al poeta latino dell’“Odi et amo”. Potrai ammirare i meravigliosi panorami del lago dalla posizione privilegiata dei corridoi terrazzati un tempo riservata solo ai nobili patrizi.

Queste sono solo alcuni dei consigli più curiosi per scoprire l’Italia con gite di un giorno da Milano. Continua a seguirci per conoscere i segreti dei locali.

 

Dal mattino alla sera, Milano offre molteplici scelte in grado di soddisfare ogni buongustaio. Se in mezzo a tanta scelta è difficile scegliere, segui i nostri consigli!

Scoprire la cultura italiana nei ristoranti e i locali storici di Milano.

Ti accompagniamo alla scoperta dei 5 piatti tipici italiani che devi assolutamente assaggiare in Italia. Ti invitiamo a provare sia la tradizione che l’innovazione con una selezione di ristoranti storici di Milano e di locali moderni.
Pronto ad avere fame? Ecco un menu completo.

1. Un  dolce inizio

“Il buongiorno si vede dal mattino,  quindi inizia il tuo Grand Tour italiano con una dolce colazione all’italiana. Il classico è: cappuccio e brioche (o “cornetto”) o la variante veloce con un semplice espresso. Basta ricordare la regola d’oro: ordina il cappuccio ogni volta che ti va, ma MAI insieme ai piatti tipici italiani.

Dove mangiare a Milano:

Pavé, Via Felice Casati, 27
Marchesi, via Montenapoleone, 9.

2. La tradizione chiama

A Milano le tentazioni culinarie sono tante, ma se cerchi sapori autentici, devi provare la cucina tradizionale milanese. Entra in una trattoria vecchia scuola per assaggiare piatti tipici italiani cucinati come una volta. I piatti più tipici della cucina milanese variano dai gusti più ricercati a quelli più umili. Dallo zafferano per risotti e la carne di vitello per la cotoletta, alla onnipresente polenta,  fino al minestrone di verdure e la cassouela, uno stufato di maiale e verza.

Dove mangiare a Milano:

Antica Trattoria della Pesa, Viale Pasubio, 10, Antica trattoria della Pesa
Ratana, via Gaetano de Castillia, 28 anni; ratana.it
Manna Milano, Piazzale Governo Provvisorio, 6; mannamilano.it

3. La regina

Ci sono molte cose da provare, ma non puoi evitare di mangiare la pizza quando ti trovi a Milano. Inventata a Napoli,  nel 2017 è stata proclamata patrimonio dell’umanità ed è uno dei piatti tipici italiani più amato nel mondo. Milano ha la sua giusta quota di ottime pizzerie, quindi in caso di dubbio: scegli la pizza!

Dove mangiare:

Gino Sorbillo, Lievito Madre al Duomo – Largo Corsia dei Servi, 11
Piccola Ischia – Via Giovanni Battista Morgagni, 7

4. Il gelato è sempre una buona idea

È sempre tempo per il gelato, ancora meglio in una giornata di sole. Prendi una coppetta o un cono e fai una passeggiata al Parco di Porta Venezia o lungo i Navigli.
E’ uno dei piatti tipici italiani più versatile: oggi lo trovi infatti anche senza glutine, per vegani, celiaci e intolleranti al lattosio.

Dove mangiare a Milano:

Viel – Corso Buenos Aires, 15
Gelateria della Musica – Via Giovanni Enrico Pestalozzi,

5. L’aperitivo

L’aperitivo, o happy hour, è la specialità di Milano. Qui è dove è nato il concetto di aperitivo negli anni ’20 e dove è nato l’amaro Campari, anima dei cocktail preferiti dell’aperitivo.

Tra le 18 e le 20 la città è piena di luoghi dove prendere un cocktail e mangiare un boccone. Di solito paghi da bere mentre il cibo è gratuito, sotto forma di buffet di piatti tipici italiani o internazionali o di piccoli piatti.

Dove mangiare a Milano:

Terrazza Aperol – Piazza del Duomo
Fonderie Milanesi – Via Giovenale, 7
N’Ombra de Vin – Via San Marco, 2

Buon appetito!

Milano a Settembre: ecco gli eventi imperdibili del mese

Settembre è tempo di nuovi inizi o di ripresa della routine. Come sarà il tuo settembre? Non farti sommergere dalla nostalgia d’estate, comincia una nuova esperienza e acquisisci nuove abilità con un corso di lingua italiana. Per aiutarti a scegliere abbiamo selezionato gli eventi più interessanti a Milano. Il calendario degli eventi di Milano è già fitto! Prendi nota!

19 – 25 settembre 2018 FASHION WEEK

Durante la Settimana della Moda di settembre vengono presentate le collezioni Primavera Estate 2019 di tutti i grandi nomi del made in Italy. Un’occasione unica per farsi un’idea delle tendenze per la bella stagione.

Non aspettatevi solo sfilate, ma anche eventi. Nel corso della Settimana della Moda Milano si anima di feste, appuntamenti organizzati da magazine di moda e allestimenti temporanei dove i brand presentano le loro collezioni per la Primavera Estate 2019. 

14 – 21 settembre 2018 MOVIE WEEK

Si inaugura il 14 settembre la prima edizione della Milano Movie Week 2018, che promuove il mondo del cinema e dell’audiovisivo. Partecipano festival, sale cinema, scuole di cinema, associazioni che promuovono e diffondono il cinema. Il palinsesto, esteso alla città Metropolitana con più di quaranta sedi aderenti, accoglie proiezioni, conferenze, workshop, incontri, dibattiti, laboratori, anteprime. Il festival intende parlare del prodotto finito, ma anche valorizzare e raccontare tutta la filiera, dalla produzione alla distribuzione, dalla formazione alla fruizione e alle attività ad essa collegate.

27- 30 settembre 2018 GREEN WEEK

Altro battesimo per la Milano Green Week, la manifestazione che promuove la valorizzazione e la condivisione del patrimonio verde della città è alla sua prima edizione. La Milano Green Week ha l’obiettivo di unire per tre giorni le persone, gli enti e le aziende per rendere sempre più verde e sostenibile la città

27 settembre 2018- 1 ottobre 2018 CALCIO CITY MILANO

L’ultima settimana di settembre è anche l’ultima Prima edizione del mese con Milano Calcio City. L’evento è dedicato alla cultura e al gioco del calcio: parlato, raccontato e giocato, in tutte le sue forme. In programma da giovedì 27 settembre a lunedì primo ottobre 2018. I 5 giorni di manifestazione sono campo da gioco aperto a tutti.

Ma gli eventi di settembre a Milano non finiscono qui, consulta tutto il calendario qui http://www.turismo.milano.it/wps/portal/tur/en/eventiamilano/emoltodipiu/iniziativeemanifestazioni

Prenota ora il tuo corso di lingua italiana e partecipa agli eventi della città come un vero milanese!

 

1988-2018: ELLCI compie 30 anni!

Fondato nel 1988, il CENTRO STUDI FD si occupa di formazione alla persona e di nuovi progetti educativi, particolarmente attenta allo studente e alle sue esigenze. Negli anni, l’insegnamento e la promozione della lingua e della cultura italiana a Milano acquisiscono maggiore centralità dando vita a ELLCI- Ente Lombardo Lingua e Cultura Italiana.

Per questo importante anniversario, festeggeremo con tutti gli studenti ELLCI residenti a Milano il 21 giugno!

Durante la giornata si terrà la prima edizione di ELLCI TALENTI in cui gli studenti si esibiranno in prove canore e di recitazione ispirate alla produzione artistica italiana.

Le lingue romanze (noto anche come lingue latine o neolatine) sono un gruppo di lingue affini, tutte derivate dal latino volgare tra il VI e il IX secolo, e formano il sottogruppo delle lingue italiche nella famiglia delle lingue indoeuropee; esse formano quello che in dialettologia viene chiamato continuum romanzo.

Le principali lingue della famiglia includono italiano, ovviamente, francese, spagnolo, portoghese e rumeno.

Il termine romanzo deriva dall’avverbio latino romanice riferito al parlare vernacolo (romanice loqui) rispetto al parlare in latino (latine loqui). Una forma popolare di latino è infatti ​​precursore di questo gruppo linguistico.
Le lingue romanze condividono buona parte del vocabolario di base e un certo numero di forme grammaticali simili. Ecco perché è più facile imparare una nuova lingua se proviene dallo stesso gruppo familiare. Gli studenti di madrelingua spagnola o francese troveranno più facile imparare ed esprimersi in italiano.

Come tutte le abilità, l’esercizio è importante e una buona conoscenza della grammatica in generale e le peculiarità di una famiglia di lingue renderà ogni aggiunta al vostro repertorio è un po ‘più facile.

Ecco il programma culturale delle visite guidate ELLCI a gennaio, buon divertimento!

 

11.01.2018- Tiziano “Sacra conversazione 1520”

Palazzo Marino, Piazza della Scala

La maestosa pala d’altare ‘Sacra conversazione 1520 (Pala Gozzi)’ di Tiziano è il primo dipinto noto firmato e datato di Tiziano.

Dipinta nel 1520 dall’allora trentenne Tiziano per il mercante di Dubrovnik Luigi Gozzi, e destinata alla chiesa di San Francesco ad Alto ad Ancona, l’opera appartiene al genere iconografico della pala d’altare definita ‘Sacra Conversazione’. La Madonna con il Bambino appare improvvisamente in un cielo di nuvole in vibrante movimento, infuocato dalla luce magica del tramonto; in basso contemplano sbigottiti la visione San Francesco, a cui fu dedicata la chiesa che ospitava la pala, e San Biagio protettore della città dalmata, che indica al committente inginocchiato l’apparizione celeste.

L’opera, proviene dalla Pinacoteca Civica ‘Francesco Podesti’ di Ancona ed è visitabile a Palazzo Marino dal 5 dicembre al 14 gennaio 2018.

 

16.01.2018 – Maria Callas in scena: gli anni alla Scala”. 
Museo teatrale Alla Scala.

In esposizione dal 15 settembre al 31 gennaio al museo della Scala che si trova nello stesso edificio del teatro.

La designer teatrale Margherita Palli ha curato la mostra che comprende 14 costumi della Divina, la collana e gli orecchini indossati durante il primo atto della produzione di Visconti di La traviata, alcuni dei progetti di Lila de Nobili per la stessa produzione e una ricostruzione del costume perso del primo atto.

 

 

 

25.01.2018 – Galleria Carla Sozzani
Corso Como

La Galleria Carla Sozzani apre a Milano nel 1990. Situata al primo piano nel cortile di un ex edificio industriale tipico dell’architettura milanese, è dedicata alla fotografia, all’arte, al design e all’architettura.

mostre in corso:
Marina Faust Archivio, Paolo Roversi Incontri, Anticàmera 2017

Alla ricerca di idee per Halloween a Milano? Intanto noi ci siamo portati avanti con l’itinerario Milano delle leggende e i misteri a cura della nostra insegnante di italiano L2 e guida turistica Emanuela Crepaldi. Seguiteci! 

Nel corso della sua storia millenaria Milano ha custodito segreti e leggende le cui tracce sono tuttora visibili nei monumenti sopravvissuti alla guerra e allo sviluppo urbanistico, sulle facciate e nelle navate delle chiese e nei cunicoli sotterranei della città.

Insieme a Emanuela, impariamo a riconoscere i segni esoterici della città e ci avventuriamo tra le leggende milanesi: miti come il Biscione, fantasmi, superstizioni e aneddoti.

 

Il nostro percorso guidato comincia nel cuore del centro storico, nella Chiesa di San Bernardino alle Ossa vicino all’Università. Da qui proseguiamo per il Duomo e passando da via Dante raggiungiamo il Castello Sforzesco, una dello zone più infestate dai fantasmi!

Sulle mura del Castello Sforzesco identificheremo il Biscione, animale simbolo della città:  drago o serpente?
Lì vicino appare uno dei primi spettri: in prossimità di parco Sempione conosceremo la storia di una Dama Velata dal fascino magnetico e dal profumo di violetta. Ma non solo!
Milano è popolata da fantasmi celebri come
Lucrezia Borgia, che di notte pettina i suoi capelli conservati in una teca della Pinacoteca Ambrosiana.

E sempre a Milano si può avvistare la famosa Dama con l’ermellino del celebre dipinto di Leonardo, che fu l’amante di Ludovico il Moro. La bella Cecilia Gallerani si può scorgere da una delle finestre del Palazzo Carmagnola proprio durante la Notte dei morti. La ricorrenza viene celebrata il 2 novembre di ogni anno, il giorno successivo alla solennità di Tutti i Santi.

Il nostro itinerario nelle leggende di Milano può proseguire verso altre storie e miti. Arriviamo a Piazza della Vetra, teatro funesto dell’inquisizione italiana insieme al parco delle Basiliche e alla chiesa di Sant’Eustorgio. Eppure, nello stesso luogo, si trovano le reliquie dei Re Magi.

Le visite guidate non finisco qui! Le escursioni ELLCI sono disponibili tutto l’anno per i nostri studenti. Per saperne di più clicca qui.

Splende il sole su Milano! Il clima torna mite su gran parte dell’Europa grazie all’alta pressione delle Azzorre che determina un’anomala assenza di piogge. Questo fenomeno è conosciuto come Estate di San Martino (che si festeggia a novembre però), Indian Summer nella tradizione anglossasone, o “ottobrata” dalla tradizione romana delle gite fuori porta dei primi del XX secolo.

Comunque vogliate chiamarla, buone notizie per questo fine settimana! Di seguito gli appuntamenti consigliati per sabato 14 e domenica 15 ottobre.

Mercatino di Brera – domenica 15 ottobre, 9.00 – 18.00

Ogni terza domenica del mese fino a dicembre nelle vie vie Fiori Chiari, Madonnina, Brera e Formentini, potrete trovare gli articoli di piccoli antiquari, rigattieri e restauratori. Non mancano pittori, artisti di strada, fiori e piante.

 Area P. Milano incontra la poesia– Domenica 15 ottobre, alle 10:30,

Torna a Palazzo Marino l’appuntamento mensile con versi e rime. il secondo evento dell’autunno, è dedicato a Leopardi, ritenuto il maggior poeta dell’Ottocento italiano, e al suo soggiorno a Milano.

Fall Design Week– Dal 7 al 15 ottobre

Si conclude questo fine settimana la seconda edizione della Fall Design Week. Il format delle iniziative legate al design con un programma di incontri, convegni, workshop, mostre e installazioni aperti a tutti.

MilanOltre -Dal 28 settembre al 29 ottobre 2017

Al Teatro Elfo Puccini la rassegna di danza in tutte le sue possibili declinazioni, nazionale e internazionale, ospitando 11 compagnie, che si esibiscono in 25 serate con 20 titoli, di cui 9 in prima nazionale e in più un progetto speciale.

CHAGALL. Sogno di una notte d’estate– dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018

Apre domani, al Museo della Permanente, la mostra-spettacolo dedicata a Marc Chagall per la prima volta arriva in Italia. Spettacolo, teatro, musica, tecnologia e arte si uniscono per regalare una modalità nuova per vivere l’arte.

Scopri e vivi Milano con VisitMilano, l’applicazione ufficiale gratuita della città.

 

Cari studenti,

La prossima settimana è Ferragosto, una festa nazionale molto sentita che gli italiani amano trascorrere in vacanza. Anche i corsi di italiano di ELLCI si prendono una piccola pausa per permettere agli studenti e agli insegnanti di ricaricare le batterie.

I corsi di italiano sono sospesi dal 14 al 18 agosto. Le lezioni riprenderanno lunedì 21 agosto. Scopri i nostri nuovi corsi qui.

Nel frattempo puoi esercitare la tua capacità di lettura grazie ai consigli di lettura dei nostri insegnanti, li troverai qui.

Buone vacanze!

Quando si vuole imparare una lingua straniera, bisogna tenere in considerazione varie abilità: saper leggere, scrivere, dialogare, tradurre… per tutto questo è fondamentale memorizzare un nuovo vocabolario.

Come allenare la propria memoria per ottenere il massimo dal nostro studio?

In generale, è più facile memorizzare qualcosa quando abbiamo a che fare con argomenti che ci interessano. Per chi ama la lettura, leggere un buon libro con la giusta concentrazione può essere il giusto stimolo per migliorare il proprio vocabolario e trarre il massimo beneficio dalla lettura.

Abbiamo chiesto ai nostri insegnanti d’italiano per stranieri di suggerirci i loro libri di letteratura italiana preferiti, chi meglio di loro? Eccoli suddivisi per livello di competenza linguistica.

A1/A2

Pasta per due, Giovanni Ducci

Un libro sugli equivoci e le esperienze comuni a chi si trova in un paese straniero per la prima volta. Una storia divertente e originale, che aiuta a riflettere sulle espressioni più caratteristiche e curiose della lingua italiana anche grazie agli esercizi presenti.

Lo abbiamo letto anche in classe ed è sempre piaciuto. Il cd audio è molto utile anche per la lettura individuale.

Marianna

 Delitto In Crociera, Valentina Mapelli

Un giallo a bordo di una nave in crociera nel Mediterraneo.

Le note culturali e gli esercizi di comprensione, grammatica e lessico presenti in ogni capitolo, facilitano la lettura e consentono anche un pratico e immediato ripasso. Viene venduto con i file audio di lettura, un ottimo supporto per la pronuncia e la memorizzazione.

Maria

 Esco a fare due passi, Fabio Volo

Consiglio i libri di Fabio Volo in generale per lo stile colloquiale, le espressioni di uso quotidiano e il lessico facile adatto a un livello elementare.

Esco a fare due passi è il primo romanzo di Volo e fu un enorme successo di pubblico. È la storia di un ragazzo attorno a trent’anni e del suo rapporto con il mondo femminile e quello del lavoro. Una lettura leggera e piacevole.

Anna

B1/B2

101 cose da fare a Milano almeno una volta nella vita, Micol Arianna Beltramini.

Un po’ guida turistica, un po’ libro di storia, un po’ raccolta di storie vere e storie leggendarie. Soprattutto è un libro che parla dell’anima di Milano, quella che rimane nascosta dietro alla maschera seriosa degli aperitivi, della moda e del design.

Consiglio questo libro a chi vive a Milano per lunghi periodi ma ha poche occasioni di godersi la città. Un libro da leggere seduti al parco mangiando un gelato, per poi chiuderlo e perdersi nelle vie meno conosciute della città.

Sabrina

 Margherita Dolcevita, Stefano Benni.

Consiglio spesso Margherita Dolcevita ai miei studenti perché Benni è ironico e intelligente, e perché gioca molto con le parole (facendo riflettere e permettendo di ampliare il lessico). In più c’è quel tocco di surrealismo che rende speciali i suoi romanzi, quasi unici nel panorama letterario italiano contemporaneo.

Roberto

 Olive Comprese, Andrea Vitali

Questa storia ambientata a Bellano (una delle mete delle nostre escursioni) racconta con irriverenza la vita di una cittadina sul lago di Como durante il ventennio fascista. I protagonisti sono 4 ragazzi, ma il romanzo è pieno di personaggi sorprendenti e pittoreschi.

In genere consiglio tutti i libri di Vitali per il loro misto di ironia, cultura e dialetto lecchese. “Olive comprese”è il primo che ho letto. Quando ho capito cosa fossero le olive ho riso tantissimo.

 Dalila

C1/C2

Palline di pane, Paola Mastrocola

Emilia è una fotografa quarantenne, con un marito che lavora in India e due figli di 11 anni e 6 mesi. Parte come sempre per le vacanze in Sardegna, aiutata da una baby-sitter brasiliana che non sa una parola di italiano.

Il libro ripercorre le riflessioni della donna e le chiacchiere da spiaggia, in un mix di situazioni paradossali e di quotidianità esasperata. Ironico, leggero, ma non troppo, il libro è una lettura piacevole, a tratti snervante. Consigliato per un livello C1, in grado di leggere tra le righe.

Irma

Lessico Familiare, Natalia Ginzburg

Il romanzo racconta la storia della famiglia della scrittrice fra gli anni Trenta e Cinquanta del 900. Ambientato a Torino, descrive la vita quotidiana della famiglia Levi attraverso abitudini, comportamenti e soprattutto il linguaggio usato.

Lo consiglio proprio per la vivacità del lessico e l’importanza delle parole nella storia della famiglia.

Brunella

 L’Amica Geniale, Elena Ferrante

È il primo romanzo dell’omonima serie composta da quattro libri. Consiglio, infatti, tutta la saga perché oltre ad aver avuto un enorme successo di critica internazionale, i romanzi abbracciano la storia dell’Italia dalla fine degli anni ’50 ai giorni nostri.

Il racconto è avvincente e coinvolgente: partendo dal punto di vista di due amiche di diversa fortuna, permette di cogliere le sfaccettature dell’Italia contemporanea.

Silvia

 

Qual è il vostro preferito, avete altri suggerimenti? Scrivetecelo nei commenti.

Buona lettura!