Autunno e foliage a Milano: i consigli del Comune di Milano

Il Comune di Milano ha voluto offrire un gradito omaggio a tutti i suoi abitanti e a chi si trova di passaggio nella città meneghina. Ha, infatti, realizzato un percorso urbano composto da 20 luoghi dove ammirare il “foliage”.

Di cosa stiamo parlando? Il termine “foliage” deriva dal francese “feuillage”, ma ancor prima dal nostro caro latino “folium”!

La versione inglese “foliage” ha però avuto la meglio nel linguaggio comune. La traduzione letterale in italiano sarebbe “fogliame”, una parola che però non ha assunto un valore altrettanto sintetico ed evocativo rispetto al suo pari inglese.

I tecnici lo definiscono ‘cromatismo autunnale’, per tutti, semplicemente, è ‘quando le foglie cambiano colore’ in autunno. Con “foliage” si intende quindi quel fenomeno spontaneo che caratterizza soprattutto alcune specie di alberi le cui foglie cambiano colore passando gradualmente dal verde, al giallo, all’arancione, al rosso fino al marrone prima di cadere a terra.

Il settore verde del Comune di Milano, il cui patrimonio arboreo vanta circa 260mila esemplari, ha raccolto in una lista gli scorci più spettacolari e le specie arboree dalle colorazioni più vivaci.

Ecco i 20 luoghi:

  1. Viale Lazio/viale Cirene: filari di Tilia platyphyllos (tiglio);
  2. Via Sant’Elia angolo via Osma: Ginkgo biloba (ginkgo), esemplare solitario;
  3. Via Alberto da Giussano: filare di Liquidambar styraciflua (liquidambar);
  4. Via Lazzaro Papi/via Tiraboschi: filari di Acer platanoides (acero riccio);
  5. Via Saccardo 40: Parrotia persica (esemplare isolato);
  6. Giardino della villa Belgiojoso Bonaparte via Palestro: Taxodium distichum (cipresso calvo) accanto al laghetto;
  7. Via Zubiani 1 (vivaio comunale): Metasequoia glyptostroboides (metasequoia), esemplare solitario;
  8. Largo La Foppa: Rhus typhina (sommaco) vicino all’ingresso della metropolitana;
  9. Piazza De Angeli: Koelreuteria paniculata (albero delle lampade cinesi);
  10. Viale Enrico Fermi vicino a via Iseo: Ginkgo biloba (ginkgo);
  11. Via Zubiani (vivaio comunale): filari di Liriodendron tulipifera (albero dei tulipani);
  12. Via Trenno/via Ippodromo (parcheggio); Quercus palustris (quercia palustre), esemplare solitario;
  13. Parco di via Cechov-Omodeo-Kant: Quercus palustris (quercia palustre);
  14. Giardini Pubblici (Giardini Montanelli): 1. gruppo di Ginkgo biloba nei pressi della scuola materna ‘Montemerlo'; 2. gruppo di Ginkgo biloba nei pressi dell’ingresso da piazza Cavour; 3. gruppo di Taxodium distichum lungo le sponde del laghetto;
  15. Parco Sempione: 1. l’intero ‘cannocchiale’ che collega visivamente la piazza del Cannone all’Arco della Pace; 2. gruppo di Parrotia persica sulla sinistra di tale cannocchiale, nelle vicinanze del laghetto; 3. filare di Robinia pseudoacacia ‘Frisia’ ad uno degli ingressi da viale Gadio/Acquario Civico;
  16. Giardino della Villa Comunale: esemplare solitario di Platanus x hybrida (uno degli esemplari più vecchi di Milano) all’interno del giardino, lungo il muro di recinzione;
  17. Via Santa Sofia: filare di Liriodendron tulipifera;
  18. Via Borsieri e via Alberto da Giussano: filari di Liquidambar styraciflua;
  19. Via Maratta: filare di Gleditschia triacanthos;
  20. Via Piccinni: filare di Ginkgo biloba.

 

Per un’immersione nella natura, vi consigliamo i suggerimenti raccolti dal Touring Club Italiano.

 

(Foto di Andrea Scuratti)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

E’ possibile utilizzare questi HTML tag e atributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>